Quantcast

Meditazioni Attive OSHO Whirling Meditation

OSHO Whirling Meditation

È meglio fare questa meditazione a stomaco vuoto, coi piedi nudi e indossando abiti comodi. Dura un’ora e ci sono 2 stadi: whirling e rilassamento.

Il whirling è un’antica tecnica sufi. Mentre tutto il tuo corpo sta girando su se stesso diventi consapevole del tuo essere, l’osservatore che è nel centro e che non si muove. Impari ad essere un osservatore disidentificato al centro del ciclone.

“Il Whirling è una delle tecniche più antiche, ed una delle più efficaci.  Va così in profondità che anche una sola esperienza può trasformati completamente. Gira su te stesso con gli occhi aperti, proprio come un bambino che continua a volteggiare, come se il tuo essere interiore sia diventato il centro e tutto il corpo una ruota, in movimento come la ruota di un vasaio. Tu sei nel centro, ma tutto il corpo è in movimento”. Osho

Primo stadio: 45 minuti

Il Whirling viene fatto girando su se stessi sul posto in senso anti-orario, con il braccio destro in alto, il palmo rivolto verso l’alto ed il braccio sinistro in basso, il palmo rivolto verso il basso. Continua a girare su te stesso proprio come fa un bambino. Le persone che si sentono a disagio a girare in senso anti-orario, possono cambiare e girare in senso orario, cambiando anche la posizione delle braccia. Lascia che il corpo sia rilassato e tieni gli occhi aperti ma non focalizzati, in modo che le immagini si confondano e possono fluire. Resta in silenzio.

Per i primi 15 minuti gira lentamente. Poi aumenta gradualmente la velocità fino a che il girare prenda il sopravvento facendoti diventare un vortice d’energia – la periferia è una tempesta in movimento, al centro il testimone silenzioso e immobile!

Quando girerai così velocemente da non poter restare in piedi, il corpo cadrà da solo. Fai in modo da non essere tu a prendere la decisione e non cercare di “organizzare” la caduta in anticipo; se il tuo corpo è rilassato cadrai dolcemente e la terra assorbirà la tua energia. Una volta che sei caduto per terra, rimani là, questo è il momento in cui inizia la seconda parte della meditazione.

Secondo stadio: 15 minuti

Se non sei ancora caduto quando la musica finisce, permetti al corpo di cadere per terra. Girati immediatamente sullo stomaco, in modo che l’ombelico sia a contatto con la terra, ascolta il tuo corpo fondersi con la terra, come un bambino piccolo nel grembo materno. Se ti senti a disagio in questa posizione puoi sdraiarti sulla schiena.

Tieni gli occhi chiusi e rimani passivo, fermo, in silenzio.

 

Puoi scaricare la musica di questa meditazione, cliccando qui

Oppure ordinare la musica in CD, cliccando qui

Per guardare altre Meditazioni Attive di Osho, clicca qui

.