Quantcast

About Meditation? Come faccio a decidere quando cambiare metodo? -

Come faccio a decidere quando cambiare metodo? -

<< Back

Ricorda sempre che tutto ciò da cui trai gioia, può andare in profondità dentro di te; e solo questo può andare in profondità dentro di te. Se ti piace vuol dire semplicemente che si adatta a te. Il suo ritmo è in armonia con il tuo: c'è un'armonia sottile tra te e il metodo.

Quando un metodo ti piace non diventare avido, ma usalo quanto più puoi. Puoi farlo almeno una volta o, se è possibile, due volte al giorno. Più lo fai, più ne trarrai gioia. Abbandona il metodo solo quando la gioia è scomparsa; allora il suo lavoro è finito. Cerca un altro metodo. Nessuno metodo può accompagnarti fino al compimento supremo.

Nel corso del viaggio dovrai cambiare treno molte volte. Un certo metodo ti porta a un certo stato. Al di là di quello non serve più, ha esaurito la sua funzione.

Quindi ci sono due cose da ricordare: quando un metodo ti piace vacci dentro con tutta la profondità possibile, ma non diventarne dipendente perché un giorno dovrai lasciar andare anche questo. Se diventi troppo dipendente allora è come una droga: non puoi più farne a meno. Non ne trai più piacere – non ti dà nulla – è diventato un'abitudine. Allora uno può anche continuare a farlo, ma si sta muovendo in circolo; il metodo non può portarlo oltre.

Quindi la gioia deve essere il criterio. Se c'è gioia, continua, vai avanti fino all'ultimo pezzetto di gioia. Devi spremerne tutto il succo. Non deve rimanerne affatto... nemmeno una goccia. E a quel punto devi essere capace di lasciarlo andare. Scegli qualche altro metodo che di nuovo ti dia gioia. Una persona deve cambiare molte volte. Può variare a seconda dell'individuo, ma è raro che un metodo vada bene per tutto il viaggio.

Osho, Only Losers Can Win in This Game

Tutti i metodi che ti ho dato sono fatti in modo che non avrai bisogno di abbandonarli. Usali al massimo, e nel momento in cui diventano perfetti, cadranno da soli – proprio come un frutto maturo cade dall'albero. Quando un metodo scompare da solo, ha una certa bellezza; allora la tua capacità di osservazione non ne viene affatto intaccata. Continua finché il metodo scompare per proprio conto e tu rimani come un osservatore sulla collina.

Osho, The Transmission of the Lamp, # 29
 

 

<< Back