Quantcast

Che cos'è la meditazione? Rilassamento

"La meditazione è riposo, assoluto riposo, un’arresto completo di tutte le attività – fisiche, mentali, emozionali. Quando sei in questo tipo di riposo che niente ti rimescola dentro, quando tutte le attività cessano – come se fossi totalmente addormentato e nello stesso tempo sveglio – arrivi a conoscerti. Improvvisamente ti si aprono le finestre, che non possono essere aperte con la forza, la forza crea tensione – e la tensione è la causa della nostra miseria. Per cui questa è una cosa da comprendere in modo fondamentale, che la meditazione è mancanza di sforzo.

Bisogna essere molto giocosi con la meditazione, si deve imparare a gioire come se fosse un gioco. Non dovete essere seri su questo punto – se siete seri avrete perso. Bisogna entrarci in modo veramente gioioso, e rendersi conto di entrare in un riposo totale e assoluto. Non è concentrazione, anzi è il contrario, solo rilassamento, arrivi ad osservare il tuo proprio volto, il tuo essere. Quando sei occupato in attività sei così tanto occupato da non poter vedere te stesso, l’attività crea così tanto fumo intorno a te, alza così tanta polvere, per questo tutte le attività devono essere abbandonate, almeno per più ore al giorno.

Questo solo all’inizio, quando avrai imparato l’arte del restare a riposo, potrai essere attivo e riposare allo stesso tempo, saprai allora che il riposo è così profondo da non poter essere disturbato da niente che viene dall’esterno. L’attività va avanti sulla superficie, ma al centro resti in riposo. Quindi solo all’inizio l’attività dovrebbe essere lasciata da parte per più ore, e dopo aver imparato l’arte non ci saranno problemi: per ventiquattro ore al giorno, si può essere meditativi e anche continuare tutte le attività di una vita normale.

Ma ricorda, la parola chiave è riposo, rilassamento, non andare mai contro il riposo e il rilassamento. Arrangia la tua vita in maniera tale da mettere da parte le attività futili, il novanta per cento sono attività senza utilità, le adoperi per uccidere il tempo e restare occupato. Fai solamente l’essenziale, devolvendo le tue energie sempre di più verso il viaggio spirituale. Allora succederà il miracolo, quando resterai in riposo e nello stesso tempo in azione, simultaneamente. Quello sarà l’incontro tra sacro e mondano, di questo mondo e dell’altro, tra materialismo e spiritualismo”.

Osho, The Golden Wind