Quantcast

OSHO Times Body Dharma La vera salute è quella interiore

La vera salute è quella interiore

Ci sono maestri che sostengono: “Tramite la meditazione puoi ottenere tutto ciò che vuoi. Il denaro arriverà a palate. Devi solo chiedere mentre sei in meditazione profonda, e accadrà”.

Questo è parlare il linguaggio dei tuoi desideri. La verità è proprio l’opposto. Se lo chiedi a me, ti dirò che se mediti veramente, sarai un fallimento nella vita, un completo fallimento. Se avevi successo, persino quel successo scomparirà, perché la meditazione ti porterà a rilassarti, a essere non violento, amorevole, non competitivo, non egoistico, e allora chi si preoccuperà del successo?
 

La meditazione ti renderà così gioioso che chi vorrà pensare al domani?
Chi vorrà rischiare l’oggi per il domani?

 

La meditazione sicuramente ti arricchisce a livello interiore. Dentro di te diventi estatico, ma all’esterno non ci sono garanzie che avrai successo, che sarai più sano, che non prenderai mai una malattia. Queste sono vere sciocchezze!

Maharshi Raman è morto di cancro e così anche Ramakrishna Paramahansa. Puoi forse trovare meditatori più grandi di loro? J. Krishnamurti soffre di molte malattie; ha sofferto di fortissimi mal di testa per quasi vent’anni. Il mal di testa è così forte che a volte pensa di sbattere la testa contro il muro. Puoi trovare un meditatore più grande? Puoi trovare un buddha vivente più grande di lui? Se J. Krishnamurti soffre di mal di testa, se Raman Maharshi e Ramakrishna muoiono di cancro, pensi che la meditazione darà a te una salute migliore? In un certo senso ti renderà più sano, più completo, ma solo a livello interiore.
 

Sarai completo, integro, nel profondo; godrai di salute spirituale, nel profondo.
 

Raman muore di cancro, ma i suoi occhi sono colmi di gioia – muore ridendo. Questa è salute autentica. Il suo corpo soffre, ma lui è solo un testimone. Questa è meditazione.

Osho, The Dhammapada: The Way of the Buddha. Vol. 9, #5