Quantcast

Osho Osho Su Argomenti Relazionarsi

Relazionarsi

La relazione è una struttura,  l'amore invece non è strutturato, per questo l'amore certamente è un legame ma non diventa mai una relazione. L'amore è un processo momento per momento, ricordalo. L'amore è uno stato del tuo essere, non una relazione. Ci sono persone che amano e ci sono persone che non hanno amore e fingono di essere amorevoli nella relazione. Le persone che amano non hanno alcun tipo di relazione - l'amore è sufficiente.

Siate amorevoli,e non in una relazione d‘amore - le relazioni un giorno ci sono e un altro giorno scompaiono. Sono come dei fiori che la mattina sbocciano e nella sera sono già andati via.

Mantra, sii un’amorevole persona.

Ma tutti sentono che è molto difficile essere una persona amorevole, quindi creano una relazione - e in quel modo giocano, dicendosi "Ora sono una persona amorevole, perché sono in una relazione, ma la relazione può essere solo una relazione di monopolio, di possessività, d’esclusività.
La relazione può avvenire solo per paura e non avere nulla a che fare con l'amore, può essere solo una sicurezza - finanziaria o per qualcos'altro. La relazione è possibile solo perché non c'è amore, è un sostituto.

Diventa consapevole!

La relazione distrugge l'amore, la possibilità  stessa della sua nascita.

Osho, Fly without Wings, Think without Mind , # 8

 

Se puoi amare senza essere geloso, senza attaccamento, se puoi amare una persona così tanto che la sua felicità diventa la tua felicità .... anche se vive con un'altra donna ma è felice, questo ti rende felice perché lo ami così tanto e la sua felicità diventa la tua felicità. Sarai felice perché lui è felice, e sarai grata alla donna che ha reso la persona che ami, felice - non sarai gelosa. L'amore è diventato puro.

Questo tipo d’amore non crea nessuna schiavitù. E questo amore è semplicemente l'apertura del cuore a tutti i venti, a tutto il cielo. Sembra un po' strano, ma ci è stato insegnato continuamente che l'amore è una relazione, così ci siamo abituati a quest’idea, ma non è vero. Questo tipo di relazione è la più bassa - e molto inquinata.          

Osho, Light on the Path, Talk #25

 

La libertà è il desiderio più grande dell'uomo. L'uomo fiorisce  solamente quando è in libertà, e la meditazione porta libertà.

Non sono contro l'amore, è solo un gradino inferiore rispetto alla libertà, ma è bello avere amore intorno, è come una fragranza. Lascia che la libertà sia il tuo centro e l’amore la circonferenza, quando l’amore è la circonferenza e la libertà è al centro, sarai un essere totale, un essere integro.

Le relazioni non funzionano mai. Mi stai chiedendo: "Come due persone possono dedicarsi l’un l’altro?” In verità non possono. L'impegno è verso l'esistenza, non verso un’altra persona, l’impegno può essere solo verso il tutto, non tra due persone.

"Come lavora una relazione?" chiedi. Non funziona - e lo puoi vedere ovunque. Si fa solo finta di relazionarsi: le persone dicono che tutto va bene, è tutto buono. Perché mostrare la propria miseria?  le proprie ferite? Continuano a nasconderle. È umiliante mostrare le proprie ferite, così fanno tutti finta che sta andando tutto bene, continuano a sorridere e reprimono le loro lacrime.

Friedrich Nietzsche è noto per aver detto: "Continuo a sorridere e ridere per il semplice motivo che se non sorrido, posso iniziare a piangere." Sorridere è un modo per nascondere le lacrime: se spostiamo la nostra energia dalle lacrime al sorriso possiamo dimenticare le lacrime, ma in effetti siamo tutti pieni di lacrime.

Ho guardato dentro migliaia di vite di tante persone, e nelle loro relazioni: è tutta la miseria, ma lo nascondono, fingendo che tutto sta andando bene. Nessun rapporto funziona, non può funzionare.

Tu dici: "Ho paura d’impegnarmi, così evito di relazionarmi." Hai perfettamente ragione a temere l’impegno e ad evitare le relazioni, ma non evitare la relazionalità. Non avere alcun rapporto esclusivo, sii amichevole. Lascia che l’amore salga al livello d’amicizia, lascia che sia solo una tua qualità, sii un amante, non creare una relazione, sii amorevole.

Queste sono le tre fasi. Più la relazione è bassa, più è animale. L'amore ha la qualità del tuo essere. Proprio come respiri lascia che l’amore esista, questo è umano. Poi l'amore nella sua massima espressione non è nemmeno una qualità, diventi l'amore stesso, quindi non è nemmeno come respirare, è il tuo stesso essere e per questo, è spirituale. Ma la terza possibilità può avvenire solo attraverso la meditazione: questa raffinatezza è possibile solo se tutte le vostre energie passano attraverso tutta l'alchimia della meditazione.

Osho, Zen: Zest Zip Zap and Zing, Talk #5

 

Fino a che non siete illuminati, le relazioni extraconiugali vanno bene. Quindi, per cortesia, cercate di averne molte, più che potete prima di diventare illuminati, perché una volta illuminati non potrò aiutarvi! Avrete terminato.

Una volta ogni tanto un assaggio d’una nuova donna, un nuovo uomo che ravviva il vostro interesse per la relazione che avete, e iniziate a pensare: "Dopo tutto, non è così male." Un piccolo cambiamento è sempre buono.

Non sono contro le relazioni extra-coniugali. Chi è contro sta davvero insegnando possessività in modo indiretto. Quando vi dico di non essere contro i rapporti extra-coniugali vi sto insegnando la non-possessività. Guardate la situazione: se parlo di non-possessività tutti pensano, "Questo è spirituale, è religioso - grande!" Ma se parlo di relazioni extraconiugali, lo spirituale e il religioso sono immediatamente offesi.

Sto invece dicendo la stessa cosa. Parlando di non-possessività sono astratto, parlando di rapporto extra-coniugale vado nel concreto. Non puoi vivere con le astrazioni, devi vivere con la vita concreta. Che male ne può derivare? Se un uomo è stanco della stessa donna - lo stesso profilo, la stessa geografia, la stessa topografia - di tanto in tanto un po’ di geografia diversa, un paesaggio diverso ... e lui torna a casa interessato ad esplorare ancora una volta la vecchia mappa, si è dato una pausa - una pausa caffè. Dopo ogni pausa caffè si può ancora essere coinvolti nello stesso lavoro, le medesime cartelle,  le apri e riprendi a lavorare .... La pausa caffè ti ha aiutato.

Non voglio che le persone siano interessate a ideali impossibili, non sono un idealista,  sto con i piedi per terra, sono pragmatico, realista.

Se le persone vogliono vivere insieme in profonda intimità, non dovrebbero essere possessive, dovrebbero consentire libertà. Questa è la relazione extra-coniugale - la libertà.

Osho, Philosophia Ultima, Talk #3

 

La relazione è bella perché è uno specchio. Ma esistono persone stupide - vedono il loro volto nello specchio, è brutto e distruggono lo specchio. La logica è evidente: questo specchio li rende brutti, quindi distruggono lo specchio e diventano belli.

La relazione è uno specchio. Ogni volta che  si è legati ad una persona - una moglie, un marito, un amico, un amante, un nemico - lo specchio è lì. La moglie rispecchia il marito, ed è lì che può vedersi. Quando ti vedi come un brutto marito non cercare di lasciare la moglie - la bruttezza è in te. Lascia perdere quella bruttezza. Lo specchio è bello, sii grato a quello specchio.

Purtroppo però la gente stupida e vile fugge sempre e rinuncia, le persone coraggiose e sagge vivono sempre in relazione adoperandola come uno specchio. Vivere con qualcuno è come un riflettersi costante intorno a te. Ogni momento ci si rivela all'altro, ci si espone. Più stretta la relazione, più chiaro è lo specchio, più distante il rapporto, meno chiaro è lo specchio.

Osho, My Way: The Way of the White Clouds, Talk #11

 

Vivi, e vivi così totalmente da entrare in contatto con te stesso. Non c'è altro modo per entrare in rapporto con te stesso. Più profondamente vivi, più profondamente conosci te stesso, sia nella relazione che in solitudine. Più profondamente entri in relazione, in amore, più profondamente ti conosci. L'amore diventa uno specchio. Colui che non ha mai amato non può stare da solo, può al massimo essere solo.

Chi ha amato e conosce la relazionalità, può stare da solo, adesso la sua solitudine ha una qualità totalmente diversa. Ha vissuto in un rapporto, soddisfatto il suo amore, conosciuto l'altra persona, e se stesso attraverso l'altro. Adesso può conoscere se stesso in modo diretto, ora non ha più bisogno dello specchio. Pensa solo a qualcuno che non ha mai incontrato uno specchio. Riuscirà a chiudere gli occhi e vedere il suo volto? Impossibile, non potrà neanche immaginare il suo volto, né meditare su esso. Ma un uomo che conosce lo specchio, ha guardato all’interno, riconosciuto il suo volto, può chiudere gli occhi e vedersi dentro. Questo è ciò che accade nella relazione. Quando una persona si muove in un rapporto, gli specchi della relazione lo riflettono, e viene a sapere molte cose di sé di cui non sapeva l’esistenza.

Attraverso l'altro viene a conoscere la sua rabbia, l’avidità, la gelosia, la possessività, la sua stessa compassione, il suo amore, e migliaia di stati d'animo del suo essere. Attraverso l'altro incontra molti climi diversi. Piano piano arriva un momento in cui può stare da solo, chiudere gli occhi e conoscere direttamente la propria consapevolezza. Ecco perché affermo che la meditazione è molto, molto difficile, per le persone che non hanno mai amato.

Coloro che hanno invece amato profondamente possono diventare meditatori in profondità; chi ha amato in una relazione è adesso capace di restare da solo. È diventato maturio l'altro non è più necessario. Se l'altro è lì possono condividere, ma la necessità è scomparsa, non vi è più dipendenza alcuna.

Osho, Living Tao, Talk #1