Quantcast

Osho L'umanità intera può fare un salto quantico

<< Back

 
Un sannyasin di ritorno dall'occidente afferma: Mi ha dato grande ispirazione vedere... come la consapevolezza generale si sta evolvendo, puoi chiamarla 'New Age' o 'Età dell'Acquario'. C'è speranza di non finire nell'auto-distruzione nel prossimo futuro?... È bellissimo essere di ritorno qui, l'energia è incredibile. 
 
Molto bene. L'uomo sta arrivando ad un punto unico, da cui è possibile fare un salto quantico. La consapevolezza umana non è cambiata per molti secoli, è rimasta uguale. Alcuni individui, pochi e molto rari, si sono evoluti: un buddha, un cristo, un krishna, uno zarathustra, ma sono eccezioni; non sono la regola.
Molto raramente un essere umano ha fatto un salto quantico - è saltato oltre l'umanità, ha sorpassato l'umanità - ma quei pochi hanno preparato la strada. A poco a poco, lentamente... il lavoro è stato duro, lento. Per almeno diecimila anni, tanti hanno cercato di creare la strada, di creare un varco, non per singoli individui, ma per la consapevolezza umana come tale, in modo che l'intera umanità potesse fare un salto quantico.
Il momento si sta avvicinando, per la prima volta, specialmente in occidente, la società è arrivata a uno stato tale in cui è possibile a livello pratico. In oriente la gente ha vissuto affamata, come avrebbero potuto pensare alla consapevolezza?
Erano tutti così poveri che l'idea stessa di consapevolezza sembrava molto lontana, una fantasia aristocratica, un lusso. Magari qualche ricco può parlarne, può sedersi a discuterne, ma le masse non possono nemmeno comprendere la parola; non ha alcuna relazione con loro. Per fare quel salto quantico era necessario un certo benessere, ed è accaduto in America. È arrivato il benessere; la società è a uno stadio in cui la povertà non è più una regola e in generale tutti possono permettersi di pensare a cose più alte, diventare idealista, sognare, chiudere gli occhi e guardarsi l'ombelico. La possibilità esiste, ma anche la frustrazione...
La società si è evoluta a livello materiale. Più c'è benessere, più la povertà spirituale diventa, in contrasto, chiara. Quindi da una parte ricchezza, dall'altra parte una povertà interiore. Fa male! Se sei povero fuori e anche dentro, non fa così male, perché manca il contrasto; non puoi fare confronti. La povertà sembra essere un destino. 
 
Ma se diventi ricco all'esterno, allora nasce l'idea: 'Perché non posso diventare ricco anche all'interno? Perché no? Se la società può arrivare a uno stato tale di ricchezza, perché non può arrivarci anche la consapevolezza?' E inizia la grande esplorazione: la nuova generazione è in movimento, e la sua energia crescerà sempre di più. Per la fine del secolo si aprirà una grande porta, e non è detto che l'umanità si lasci sfuggire l'occasione, potrebbe benissimo perdere la possibilità. È solo un'opportunità, una possibilità, ma non è mai stata più grande di com'è in questo momento.
I prossimi vent'anni avranno uno slancio che continuerà a crescere. 
Porteranno molta gente alla follia perché nessuno potrà sentirsi a suo agio a causa del desiderio fortissimo che sorgerà in ogni anima. Sarà quasi come un fuoco e tutti ne saranno arsi, molti si smarriranno, cercando di trovare una strada, molti ne troveranno altre sbagliate, seguiranno persone sbagliate; è naturale. Se le persone iniziano ad esplorare, lo fanno in tutte le direzioni. Esploreranno in tutte le direzioni. Esploreranno la meditazione, ma esploreranno anche le droghe, perché non si sa mai da che parte la porta si possa aprire.
 
Molti impazziranno, perché quando vivi in modo normale, senza grandi desideri, non c'è nulla che possa farti impazzire, ma quando vivi una forte brama, può portarti alla follia.
 
Pochissimi saranno in grado di provare un'ardente aspirazione eppure rimanere sani di mente; sarà un caos, un rivolgimento ma questi giorni saranno entusiasmanti. Accadrà sempre di più, ogni giorno sempre più persone comprenderanno che qualcosa resta non soddisfatto e deve essere completato. 
 
Cercheranno metodi di ogni genere e ci saranno guru e pseudo-guru di ogni tipo. Ma questo è naturale, inevitabile, persino gli pseudo-guru aiutano, perché prima o poi ti stanchi e cominci a cercare ciò che è reale. Quindi anche ciò che è falso ha una funzione, uno scopo. L'America sarà il punto focale di quel salto quantico. È giusto... la tua osservazione è giusta, preparati! 
 
Osho, What Is, Is, What Ain't, Ain't, # 24

<< Back